Bagno minimal: idee e consigli per arredarlo

Bagno minimal: idee e consigli per arredarlo

Quando parliamo di bagno minimal, parliamo di un bagno dal design elegante e lineare in cui si presta particolare attenzione alla scelta dei sanitari e delle finiture. Il bagno stile minimal è un concetto e una tendenza che si è diffusa molto negli ultimi anni, complice il fatto che le dimensioni delle stanze da bagno si sono progressivamente ridotte ed è sorta l'esigenza di disegnare un ambiente, molto sfruttato nella vita domestica, in modo che nei momenti passati al suo interno sia possibile rilassarsi, lasciando stress e preoccupazioni al di fuori.

Un bagno minimal chic è contraddistinto dalla sobrietà e dalla prevalenza di linee rette ed essenziali, piuttosto che decorazioni eccessive e formalismi inutili che vanno ad appesantire inutilmente lo spazio, normalmente non troppo spazioso. Vediamo allora come arredare un bagno minimal, elemento per elemento.

Bagno minimal: doccia o vasca

Nell'arredo bagno stile minimal non importa tanto la scelta della vasca piuttosto che della doccia, quanto le forme e le linee dei singoli elementi. Se si propende maggiormente per la comodità della vasca da bagno, bisogna scegliere un modello rettangolare, dagli spigoli amplificati. L'importante è che la struttura sia in tinta con il pavimento e le pareti, così che dia l'impressione di fondersi con l'ambiente.

Per quanto riguarda il box doccia, l'ideale è quello a filo pavimento, chiuso da una parete in vetro temperato dal profilo sottile.

Bagno minimal: i sanitari

In un bagno minimal moderno sono praticamente d'obbligo i sanitari sospesi, dalle forme squadrate o leggermente tondeggianti, che alleggeriscono l'ambiente. La rubinetteria, anch'essa minimalista, può essere incassata a muro, semplice e sottile.

Bagno minimal: gli arredi

L'arredo bagno minimal spesso predilige il lavabo con mobile contenitore, dalle linee essenziali e squadrate e chiusure con sistema push/pull, che permette di eliminare le maniglie, rendendo il tutto più omogeneo alla vista.

Il lavabo può essere incassato o in appoggio, meglio se in ceramica bianca e dagli spigoli netti.

Se lo spazio lo consente, si può installare un armadio alto con vari ripiani, altrimenti si può sfruttare uno specchio con mobile contenitore per riporre gli oggetti ed i prodotti di bellezza.

Bagno minimal: i colori

In un bagno dal design minimal è fondamentale rimanere semplici ed unici nella scelta dei colori, senza sbizzarrirsi nella ricerca di colori e giochi geometrici particolari, ma piuttosto indirizzandosi verso tonalità neutre ed uniformi.

Normalmente le tonalità che riscuotono maggiore successo sono quelle più semplici, ovvero bianco, grigio o beige, oppure un colore come il tortora che si sta affermando molto negli ultimi tempi. È meglio scegliere le tonalità che più appaiono maggiormente adatte agli spazi e all'illuminazione del proprio bagno, prediligendo quindi toni neutrali e poco invasivi.

A primo impatto un bagno minimal, decorato con questi colori, può apparire freddo ed impersonale ma in realtà contribuisce molto a creare un'atmosfera estremamente luminosa e rilassante.

Bagno minimal: i rivestimenti

La scelta di pavimenti e piastrelle per un bagno minimal è sempre improntata sui colori. Le dimensioni visive della stanza vengono amplificate dall'utilizzo del bianco, ma bisogna anche prestare attenzione alla grandezza e alla modalità di posa.

Per le pareti sono indicate piastrelle grandi e quadrate, che rivestono alla perfezione le pareti e rendono più luminoso lo spazio. Per il pavimento, marmo e pietra, per quanto costose, sono le opzioni più pregevoli e resistenti.

Se si vuole risparmiare, il gres porcellanato permette, a prezzi più accessibili, di ottenere effetti estetici molto simili a marmo, pietra o legno, con una resistenza uguale, se non anche superiore. Un'alternativa, che si sposa benissimo allo stile minimal del bagno, è il pavimento in cemento spatolato, facile da pulire ed assai duraturo.

Bagno minimal: gli accessori

Nonostante lo stile minimalista nel bagno suggerisca di eliminare tutti gli elementi ritenuti superflui e non funzionali, sotto l’aspetto decorativo è possibile scegliere alcuni accessori particolari e suggestivi.

termoarredi, ad esempio, sono una soluzione molto moderna, delle eleganti forme rigide e lineari, che possono essere installati a parete, in maniera da essere il più sobri possibile ed occupare poco volume.

termoarredi possono essere utilizzati anche per appendere gli accappatoi, ma in alternativa si può usare anche una scaletta in metallo, oppure anche in legno.

Inoltre si possono disporre delle mensole lungo le pareti, meglio se in metallo lucente e sottile, per disporre in maniera ordinata asciugamani di ricambio e vari prodotti di bellezza.

Bagno minimal: illuminazione

Nell'ambiente della stanza da bagno, che negli anni si è sempre più ridotto per quanto riguarda le dimensioni, la luce è un elemento di arredamento che, oltre ad essere funzionale all'illuminazione, può anche avere funzioni decorative. Fermo restando che è essenziale muoversi con sicurezza, in un bagno minimal il compito di illuminare l'ambiente è affidato spesso a lampade stilizzate, dalle dimensioni ridotte. Se è presente una plafoniera centrale, è normalmente trasparente o in tonalità grigio chiaro.

Spesso sono utilizzati dei faretti incassati a soffitto, molto sobri ma allo stesso tempo in grado di illuminare alla perfezione le aree più importanti.

Vai all'articolo precedente:Come fare l'impianto idraulico bagno: idee, materiali, costi da sostenere
Vai all'articolo successivo:Come arredare un bagno rustico: mobili, rivestimenti, sanitari e accessori
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image