Bagno piccolo: soluzioni salvaspazio per organizzarlo al meglio

Bagno piccolo: soluzioni salvaspazio per organizzarlo al meglio

Quando dobbiamo ottimizzare lo spazio in un bagno piccolo, ci sono numerose soluzioni che possiamo adottare. Ecco quindi che andremo ad analizzare, per il vostro bagno piccolo, soluzioni salvaspazio che possono veramente andare a cambiare totalmente la fruizione degli spazi, migliorando sensibilmente la vostra vita quotidiana.

Organizzare bagno piccolo: le distanze da rispettare 

La prima cosa da tenere a mente quando pensiamo a come organizzare un bagno piccolissimo sono le distanze minime da rispettare tra tutti gli arredi e gli elementi del bagno. Queste sono: 

  • 15 cm tra il fianco del wc e il muro 
  • 20 cm tra wc e bidet 
  • 10 cm tra wc e doccia o vasca 
  • 10 cm tra wc e lavabo 
  • 20 cm tra il fianco del wc e il muro 
  • 20 cm tra bidet e doccia o vasca 
  • 10 cm tra bidet e lavabo 
  • 10 cm tra due lavabi 
  • 5 cm tra lavabo e doccia o vasca 

Inoltre, ogni elemento deve avere uno spazio di almeno 55 cm dalla parete frontale o da qualsiasi altro elemento che sia posto frontalmente. 

Organizzare un bagno piccolo: il lavabo 

Per sfruttare lo spazio in un bagno piccolo, si può ricorrere a lavabi con profondità e larghezza ridotti, che possono essere lavabi in appoggio oppure lavabi sospesi, oppure è possibile anche installare un mobile lavabo. Se non avete invece problemi di spazio, non installate un lavandino troppo piccolo perché l'acqua rischia di schizzare fuori. 

I mobili lavabo hanno il duplice vantaggio di nascondere le tubazioni e di fornire spazio per riporre asciugamani e altri prodotti per la casa. I modelli in commercio hanno misure standard ma, se non arrivano ad occupare l’intera parete disponibile, si possono fissare una o più assi, realizzate in un materiale simile a quello del mobile, che possono rivelarsi pratiche mensole o un piano d’appoggio per una bella pianta. 

Come recuperare spazio in un bagno piccolo: i sanitari 

In un bagno piccolo è possibile installare dei sanitari salvaspazio dalla profondità ridotta, che dai 52-55 cm di quelli standard scende a 43-45 cm. L'unica controindicazione è costituita dalla maggior difficoltà di utilizzo da parte delle persone particolarmente alte.  

Nei bagni piccoli è maggiormente indicata l'installazione di sanitari sospesi, che donano all'ambiente maggior leggerezza e senso di luminosità. I sanitari sospesi vengono installati grazie alla posa di un elemento di supporto che deve poi essere rivestito. In questo modo dietro al wc si viene a creare uno spazio di circa 40 centimetri, che può essere sfruttato in altezza integrandovi mensole e ripiani utili. È inoltre possibile installare un armadietto con uno specchio sull'anta, che dona profondità dando l'impressione di ingrandire il locale. 

Tubi e scarichi del bagno sono protetti da incamiciature e rivestimenti che spesso danno origine a nicchie e piccoli vani apparentemente poco sfruttabili. Anche questi spazi sono arredabili con mensole e ripiani, in maniera da ottimizzare lo spazio arredando al contempo le pareti. 

Come organizzare un bagno piccolo: doccia o vasca 

Ci si chiede sempre se in un bagno piccolo le soluzioni salvaspazio migliori a cui affidarsi sia se installare la doccia o la vasca. La risposta dipende dalle proprie esigenze, oltre che dallo spazio disponibile. Se si decide di installare una doccia, si può optare per un piatto doccia dallo spessore ridotto, con un box in vetro o cristallo che consenta il passaggio della luce e che eviti di far risultare l'ambiente troppo angusto. 

Se invece si desidera una vasca da bagno, si è molto più legati alle dimensioni. Quelle standard corrispondono a 170 cm di lunghezza per 70 cm di profondità e può essere difficile riuscire a collocarla in un bagno piccolo. Esistono però vasche di dimensioni ridotte, che vanno dai 120 ai 160 cm. Bisogna valutare con attenzione gli spazi disponibili e le proprie esigenze quotidiane per prendere una decisione a riguardo, considerando che le vasche ridotte non offrono lo stesso confort di quelle standard, ma si possono integrare molto bene con l'ambiente. 

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 

Vediamo alcune idee salvaspazio per bagno piccolo, al fine di sfruttare al meglio ogni parete disponibile. Spesso gli angoli dietro le porte non vengono presi molto in considerazione, perché poco accessibili. In realtà, sono ideali per ricavare nicchie o piccoli armadi a muro in grado di offrire spazio utile e facilmente raggiungibile a porta chiusa. Quando un locale è angusto, occorre saper attrezzare le pareti al meglio, scegliendo accessori bagno utili e poco ingombranti. 

I servizi igienici non richiedono ampie metrature, perciò si possono ricavare anche dagli ambienti più angusti della casa. Ad esempio, si può realizzare un piccolo bagno nel sottoscala. In questi spazi difficili da arredare, si possono realizzare armadi e altre soluzioni su misura: in un sottotetto, ad esempio, l’anta dell’armadio può seguire lo spiovente del soffitto, ricavando nuovi vani utili. Le soluzioni adottabili sono davvero tante: dalle cassettiere agli armadi a muro, o ancora le mensole installate seguendo la pendenza del soffitto. In questo modo si struttura il locale arredando una zona della casa che altrimenti resterebbe inutilizzata.

Vai all'articolo precedente:Come arredare un bagno grande: idee e soluzioni
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image