Box doccia per disabili o anziani: come deve essere organizzato?

1 Dicembre 2017
Box doccia per disabili o anziani: come deve essere organizzato?

Quando si è anziani, disabili o comunque si hanno problemi di deambulazione permanenti, l’igiene personale può risultare piuttosto difficoltosa. Non solo vi è la difficoltà di entrare in doccia o in vasca, ma il tutto è aggravato dal rischio di scivolare e farsi male. In questo articolo vedremo quindi alcuni consigli per allestire e attrezzare un box doccia per anziani e disabili.

Come installare un box doccia per chi ha problemi di deambulazione?

Chiunque abbia avuto problemi temporanei nel camminare (ad esempio per una gamba rotta) sa che una delle cose più difficili da fare in casa è lavarsi. I tradizionali sistemi usati in bagno (doccia o vasca che siano) sono spesso di ostacolo in questo senso. Figuriamo allora la difficoltà per le persone anziane o anche per quelle con problemi cronici di mobilità!

In questi casi, oltre ad una corretta e costante assistenza da parte di qualcuno, può risultare utile attrezzare a dovere tutto il bagno con specifici ausili per disabili e anziani. In questa sede vedremo nello specifico come montare un box doccia (o anche trasformarlo) per venire incontro a questo tipo di esigenze.

 

Ti potrebbe interessare anche l’articolo “Ausili sanitari per anziani e disabili”.

 

Box doccia per anziani e disabili: come deve essere?

Partendo comunque dal presupposto che ogni tipo di problema di deambulazione può avere caratteristiche a sé stanti (gravità più o meno accentuata, immobilità totale o parziale, deficit a livello muscolare o osseo…) alcuni accorgimenti possono rendere l’igiene personale di queste persone più semplice e, perché no, anche più autonoma. Una delle soluzioni più immediate è di procurarsi alcuni ausili bagno per anziani o disabili.

Sedile doccia per disabili

Iniziamo con il sedile per doccia. In caso di difficoltà nel restare in piedi (o anche solo per evitare di scivolare), un piano per potersi sedere può fare la differenza. In commercio si possono trovare vari modelli di sedili e sgabelli per vasca e doccia a seconda delle esigenze.

Ad esempio, se il vano doccia ha dimensioni contenute o viene usato anche da persone con mobilità regolare, si può adottare la soluzione salva spazio rappresentata da un sedile ribaltabile per doccia.

 

Maniglione per bagno disabili

Il maniglione bagno per disabili è indispensabile per rendere accessibile ogni elemento sanitario in bagno, doccia compresa. La sua presenza permetterà ad una persona con mobilità limitata di: spostarsi nello spazio interno alla doccia, avere un punto di appoggio per sedersi e alzarsi dal sedile, raggiungere più facilmente rubinetti, miscelatori ecc…

A seconda delle dimensioni e della disposizione dei vari elementi che compongono la doccia, può essere utile anche installare uno o più maniglioni di sicurezza (ad esempio uno in orizzontale vicino al sedile e uno in verticale per raggiungere più facilmente la doccetta con tubo flessibile.

 

Altri consigli per un box doccia facilmente accessibile

Oltre agli ausili appena citati, ci sono altri elementi che possono facilitare la doccia! Un piatto doccia filo pavimento ad esempio, data l’assenza di bordi o gradini, può rendere l’accesso al box ancora più semplice. Nel caso di persone costrette su carrozzina poi il piatto doccia piano è addirittura indispensabile.

 

Leggi dal Blog “Quale piatto doccia scegliere? come orientarsi tra forme, marchi e materiali”.

 

Altra considerazione riguarda la struttura esterna (il vero e proprio box). Dimensioni interne, tipo di apertura e telaio possono influire sull’accessibilità!

L’assenza di profili inferiori ad esempio, in modo simile a quanto detto per il piatto doccia, può rendere più o meno facile l’entrata (soprattutto con una carrozzina). Stesso discorso vale per larghezza e tipo di sportello: meglio un pannello scorrevole o a soffietto, da evitare invece i modelli a saloon. In casi limite si può anche valutare la rimozione totale del box esterno.

Infine va fatto un accenno anche all’erogatore d’acqua. Data la difficoltà di stare in piedi e la posizione seduta, risulterà più comodo un doccino con tubo flessibile e saliscendi anziché un soffione fisso.

Vai all'articolo precedente:Come ricavare un secondo bagno con poco spazio a disposizione
Vai all'articolo successivo:5 Idee per arredare un bagno piccolo, ma con tutto ciò che serve!
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su