Come arredare bagni pubblici

Come arredare bagni pubblici

Per progettare e implementare un bagno pubblico sono richiesti criteri diversi da quelli che normalmente si seguirebbero per il bagno di casa. Nei bagni pubblici si può prescindere dal piano puramente estetico, ma non da quello igienico o funzionale. Ecco che i sanitari per locali pubblici, così come i relativi accessori e le misure dell’ambiente, dovrebbero avere caratteristiche e seguire regole diverse e precise.

Caratteristiche bagni pubblici

Nei locali aperti al pubblico che servono cibi e bevande, la presenza di almeno un bagno per la clientela, è d’obbligo. Questi servizi igienici devono essere progettati seguendo indicazioni precise, in modo da garantire igiene e fruibilità a tutti. Dall’accessibilità ai sanitari ai metodi di asciugatura delle mani, tutto deve essere implementato tenendo in considerazione esigenze e condizioni fisiche personali molto diverse.

Un lavabo, ad esempio, non può essere installato troppo in alto, ciò sfavorirebbe persone di bassa statura. O ancora, non è pensabile di usare un classico asciugamano se ad usarlo potrebbero essere centinaia di persone diverse… l’igiene ne sarebbe sicuramente compromessa!

Dimensioni minime bagno pubblico

In realtà non esistono delle vere e proprie misure minime per progettare un bagno pubblico, ma piuttosto misure di manovra minime. In tal caso, basterà riferirsi alle regole normalmente applicate in ambito privato.

Normalmente, lo spazio di transito tra due arredi/mobili dovrebbe essere di almeno 60 cm. Oltre a ciò deve essere valutato anche l’ingombro minimo dell’arredo/sanitario, cui aggiungere uno spazio di distacco minimo di 15 cm rispetto pareti o altri arredi (20 per il bidet).

In più, per quanto riguarda l’altezza del lavabo per bagni pubblici, possiamo attenerci agli 85-90 cm.

 

Leggi dal Blog anche “Come disporre i sanitari in bagno: distanza tra wc e bidet”.

 

Accessori bagni pubblici e rubinetti

Gli accessori per bagni pubblici dovrebbero garantire condizioni igieniche superiori a quelli che normalmente caratterizzano quelli ad uso domestico. L’elevato numero di persone che potrebbero usufruire del bagno aumenta le probabilità di diffusione di germi e batteri. Di conseguenza il contatto diretto dovrebbe essere ridotto al minimo.

Per asciugarsi le mani, sono raccomandati distributori di salviette monouso o asciugamani elettrici ad aria calda. Discorso analogo vale a proposito dei rubinetti per bagni pubblici. Anziché ricorrere a classici miscelatori si possono usare rubinetti con pulsante temporizzato o pedali a pavimento.

Rubinetti a pedale bagni pubblici

Bagno pubblico disabili

Più articolato è il discorso per i servizi igienici destinati alle persone prive di capacità motoria. L’uso di una carrozzina richiede spazi di manovra maggiore e di conseguenza attrezzature diverse. Tutto ciò, a patto che non vi siano vincoli architettonici o di dimensioni, tali da rendere impossibile la presenza di un bagno ad hoc.

Dimensioni bagno pubblico per disabili

Considerando l’ingombro della carrozzina, lo spazio di manovra all’interno dell’ambiente dovrà essere maggiore. Ad esempio, la distanza del lavabo dalla parete di fronte deve essere almeno di 80 cm. La larghezza del bagno invece (considerando le misure di lavabo e wc) non può scendere sotto i 180 cm.

Lo spazio necessario per l’accostamento della carrozzina al vaso wc deve essere di almeno 100 cm dall’asse centrale di quest’ultimo. Importante anche l’altezza del lavabo (75-80 cm da terra) e il fatto che sia senza colonna sottostante, per permettere alla carrozzina di infilarcisi sotto.

Ausili per disabili

Per facilitare la mobilità della persona, è necessario installare anche appositi maniglioni di sicurezza in corrispondenza dei sanitari. Gli stessi sanitari poi possono essere considerati come veri e propri ausili bagno per disabili in quanto, per dimensioni e caratteristiche, si distinguono da quelli comunemente usati a livello domestico.

 

Ti potrebbe interessare anche il post “Ausili sanitari per anziani e disabili”.

Vai all'articolo precedente:Come pulire il bagno velocemente
Vai all'articolo successivo:Come pulire il vetro della doccia
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image