Come arredare un bagno di 4 mq: idee e consigli

21 Ottobre 2022
Come arredare un bagno di 4 mq: idee e consigli

La funzionalità prima di tutto! Anche il bagno più bello può arrivare a stancarci o peggio ancora a snervarci se non garantisce le funzionalità di cui abbiamo bisogno.

Tenendo a mente le nostre necessità di tutti i giorni ecco quindi come arredare un bagno di 4 mq: idee e consigli. 

Progettare un bagno di 4 mq 

Parti dal progetto! Un bagno di 4 metri quadrati può essere un gioiello di funzionalità se segui le regole della funzionalità e della comodità.

Rispetta distanze e dimensioni minime, la distanza fra gli elementi deve essere rispettata per garantire il comfort. Ricorda che devono esserci almeno: 

  • 20 cm fra bidet e doccia 
  • 15 cm fra il wc e la parete del muro 
  • 20 cm fra il bidet e la parete del muro 
  • 5 cm fra il lavabo e a vasca o la doccia  

La posizione della finestra condiziona la posizione degli altri elementi. Cura l'illuminazione per dare una sensazione di comfort. Limita la luce diretta al solo lavabo e usa luci soffuse per il resto del bagno. Arreda con gli specchi per dare una sensazione di ampiezza aumentando al contempo la luminosità.

Idee bagno 4 mq

Una volta curati gli aspetti funzionali indispensabili è il momento di dare spazio alla fantasia e alla creatività. 

Qui di seguito qualche idea fuori dagli schemi per risparmiare spazio: 

  • Puoi trovare sanitari di dimensioni ridotte ma ugualmente funzionali. Affidati ai sanitari sospesi per risparmiare spazio e per una maggiore igiene. 
  • Esistono vasche da bagno di piccole dimensioni, ma una doccia occuperà sempre minor spazio. Le docce di sezione semicircolare risparmiano spazio senza sacrificare il comfort. 
  • Scaffali, pensiline e mobili sospesi sono dei salvaspazio eccezionali. Tutti i mobili contenitore che si possono poggiare a terra possono anche essere posizionati in alto sulle pareti. 
  • Il termoarredo occupa pochissimo spazio e può servire per appendere asciugamani e accappatoi. Risparmierai così lo spazio dei portasciugamani e saranno sempre caldi e asciutti. 
  • Se è possibile opta per una porta scorrevole o a scomparsa. 

Bagno 4 mq con vasca 

Se non sai rinunciare alla vasca ti ricordiamo che esistono vasche di piccole dimensioni e di design accattivante. 

Lo spazio sopra alla vasca non è quasi mai utilizzabile per pensiline e arredobagno. Il nostro consiglio è quindi di posizionarla sotto alla finestra. 

Esistono anche soluzioni componibli di sanitari lavabo-vasca-wc che sono studiate per convivere insieme e incastrarsi nel massimo rispetto della funzionalità. Sfoglia i cataloghi di arredo bagno per scoprire le soluzioni componibili più intelligenti. 

Bagno 4 mq con doccia 

La doccia è sicuramente la soluzione che occupa il minor spazio offrendo comunque comfort e funzionalità. 

Esiste inoltre una grande varietà di sezioni e dimensioni del piatto doccia in base alle esigenze. Prediligi una doccia con porta scorrevole e con il minor numero possibile di plastiche e infissi, sarà più facile da pulire e più resistente all'usura. 

Anche l'occhio vuole la sua parte 

Ora che abbiamo discusso le regole base per un progetto bagno di 4 mq vediamo come renderlo il più gradevole possibile. 

I colori chiari ci vengono in aiuto per aumentare la sensazione di spazio disponibile. Se abbinati a specchi grandi in più pareti potremo trasformarlo facilmente nella nostra piccola reggia di bellezza. 

Cura l'illuminazione con lampadine a intensità regolabile e limita la luce diretta al solo lavabo o agli spazi dedicati a manicure e pedicure. 

Se il bagno ha una bella finestra grande puoi pensare ad una doppia tenda: una spessa per non far vedere da fuori e una leggera per far entrare la luce. A seconda del momento potrai decidere se tirare una o l'altra. 

Una volta che avrai seguito tutti i nostri consigli non ti rimarrà altro che riempirlo con tutti i tuoi segreti per la cura della tua bellezza. 

Vai all'articolo precedente:Come arredare un bagno cieco: mobili e rivestimenti
Vai all'articolo successivo:Bagno sottoscala: come crearlo e arredarlo
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su