Come cambiare il rubinetto del bidet: consigli pratici

Come cambiare il rubinetto del bidet: consigli pratici

Avere perdite di acqua nel bidet non è una cosa rara e può capitare, soprattutto nei rubinetti obsoleti, che sia necessario intervenire per sostituirli.

Se si tratta della guarnizione basterà sostituirla e il rubinetto funzionerà nuovamente senza causare perdite, ma se il guasto dipende dal meccanismo del rubinetto allora dovete necessariamente sostituirlo.

Dopo aver acquistato quello che si adatta di più alle vostre esigenze, ecco tutte le indicazioni su come cambiare il rubinetto del bidet.

Sostituire rubinetto bidet

Per cambiare rubinetto bidet in genere bisogna rivolgersi all’idraulico, professionista del settore, ma cosa fare quando il rubinetto bidet perde acqua e non riuscite a rintracciare nessuno? Non preoccupatevi, in realtà la sostituzione rubinetto bidet non è un’operazione così tanto complessa come si potrebbe pensare. L’importante è sapere quali strumenti occorrono per svitare i pezzi e per montarli, e il procedimento corretto per svolgere tutto alla perfezione.

Per prima cosa accertatevi che l’alimentazione dell’acqua calda e fredda sia completamente chiusa, poi procedete aprendo il rubinetto e lasciando fuoriuscire l’acqua che è rimasta. La parte più difficile è quella riguardante lo smontaggio del rubinetto, in quanto talvolta accedere ai dadi non è semplice, poiché possono essere ricoperti da silicone o sigillante.

Come smontare rubinetto bidet

Come svitare rubinetto bidet? Prima di smontare rubinetto bidet è necessario scollegare entrambi i flessibili di immissione dell’acqua. Per farlo munitevi di una chiave a rullino e bloccate i dadi finali, poi fateli ruotare in senso antiorario facendo attenzione a non farli strappare.

Dopo aver scollegato i flessibili potete smontare la rubinetteria dall’alto. Per facilitare l’operazione di smontaggio bisogna utilizzare le chiavi a tubo e cercare quella con la dimensione adatta per svitare il dado di sostegno. Trovata la chiave giusta è sufficiente rotearla in senso antiorario e svitare il perno che blocca l’asta del tappo.

A questo punto il rubinetto è pronto per essere tolto e si può procedere con il montaggio rubinetto bidet. Potete scegliere lo stesso modello che era presente nel bidet oppure, se si tratta di modelli ormai obsoleti, potete sostituire rubinetti bidet con miscelatore, decisamente più moderni e dotati di caratteristiche estetiche e funzionali eccellenti.

Tuttavia, se nel bidet ci sono tre fori, può essere necessario il montaggio rubinetti bidet 3 fori, ad oggi tornati in auge perché vintage e quindi non sarà difficile trovarli. Nel nostro shop online potete trovarli con diverse cromature e l’effetto è assolutamente retrò, molto chic e raffinato.

Nella maggior parte dei casi la scelta cade sui classici rubinetti in acciaio cromati, molto resistenti, lucenti e dalle prestazioni elevate. A seconda dello stile del bagno si può optare però per rubinetti dorati, sanitati o colorati, a seconda delle esigenze.

Ovviamente, anche lo stile del nuovo rubinetto del bidet va scelto in sintonia con quelli degli altri pezzi sanitari, quindi è buona cosa acquistare quello più indicato alla rubinetteria già presente nel bagno.

Come montare rubinetto bidet

Come sostituire un rubinetto del bidet? Come avete visto, smontare un rubinetto del bidet è abbastanza semplice e dopo aver scelto il modello più adatto per le vostre esigenze non vi resta che procedere al montaggio.

Prima di iniziare la fase di montaggio, accertatevi che i flessibili siano in buone condizioni. Se sono sporchi o sono presenti segni di corrosione puliteli con una spazzola metallica, poi applicate dell’olio e fate riposare per qualche ora.

Nel caso i flessibili siano consumati, sostituiteli. Se sui fori del bidet è rimasto del sigillante, usate dell’acqua bollente per ammorbidirlo ed eliminarlo completamente.

Una volta scelto il nuovo rubinetto ed aver accertato che nella scatola sia presente tutto l’occorrente, cominciate il montaggio. Ecco come procedere:

  • Inserite la barra filettata che trovate all’interno della confezione nella sede sotto il rubinetto
  • Inserite i tubi flessibili negli inserti adiacenti la barra
  • Stringeteli a mano e inserite l’asta che serve per sollevare il tappo di chiusura
  • Reinserite il rubinetto nuovo sopra il bidet
  • Bloccate il rubinetto e collegatelo

Per collegare il rubinetto del bidet bisogna usare la piastra di sostegno contenuta nella confezione e inserirla sotto, poi proseguite introducendo il dado di bloccaggio e chiudetelo roteando in senso orario con la chiave a tubo. In questa fase bisogna prestare attenzione che il rubinetto non giri mentre si stringe con la chiave.

Controllate a questo punto che il rubinetto non si muova, poi prendete il perno che si trova nella confezione del rubinetto e usatelo per bloccare l’asta del tappo. Fissate il perno con la vite alle due aste, che serve per bloccare solamente l’asta verticale.

Adesso completate l’avvitamento con la chiave a pappagallo e alla fine avvitate i cappucci che serviranno a nascondere i dadi. A questo punto aprite il rubinetto e se il bidet non perde acqua allora vuol dire che il lavoro è stato eseguito alla perfezione. Se dovete montare rubinetti a tre fori eseguite lo stesso procedimento per tutti.

Vai all'articolo precedente:Come scegliere un rubinetto da cucina: stili, forme e tipologie
Vai all'articolo successivo:Come cambiare guarnizione ad un rubinetto
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image