Come piastrellare un bagno con idee originali e di tendenza

Come piastrellare un bagno con idee originali e di tendenza

Piastrellare un bagno è un'operazione complessa ed è bene che questo lavoro sia eseguito da esperti professionisti per poter ottenere un risultato perfetto. In ogni caso, nell’effetto finale incidono, oltre alla bravura del piastrellista, diversi fattori, tra cui le dimensioni delle piastrelle, il materiale, la colorazione e la scelta della fuga. Ecco come piastrellare un bagno per ottenere un lavoro a regola d’arte e alcune idee per creare qualcosa di veramente speciale e di sicuro effetto.

Come mettere le piastrelle in bagno

La scelta delle piastrelle è molto importante e quindi, prima di procedere ad eseguire l’intera operazione, bisogna che tu faccia la selezione dei rivestimenti che preferisci, tenendo conto di criteri sia estetici che funzionali. Ricorda, ad esempio, che le piastrelle per il pavimento del bagno non devono essere scivolose. Il mercato offre una vasta gamma di formati: si va dai classici 30 x 30 cm a piastrelle di grande formato, oggi tanto di moda, ma adatte soprattutto in bagni abbastanza ampi.

In genere i grandi formati vanno opportunatamente accoppiati con piastrelle di altre dimesioni, per creare effetti estetici molto particolari. Ad ogni modo, tutto deve essere pianificato con anticipo, in modo da avere a disposizione sia le piastrelle che il materiale necessario per applicarle, ovvero la colla e l’attrezzatura adatta per livellare la superficie.

Come posare le piastrelle del bagno

Oltre a scegliere la tipologia di pavimento, che può essere gres porcellanato, cotto, marmo lucido, ceramica o qualcos’altro, è necessario tenere in considerazione anche la posa. Come posare le piastrelle? Puoi scegliere una posa lineare, oppure a spina o ancora sfalsata, da realizzare con le fughe o senza. Inoltre, puoi scegliere di mischiare nello stesso pavimento del bagno misure di listello diverse, così da dare vita ad un pavimento davvero speciale, dal gusto totalmente personalizzato.

Per posare le piastrelle del bagno assicurati che la superficie da rivestire sia pulita e libera da detriti, e che sia stato predisposto il massetto in cemento. Poi prepara una miscela con acqua e malta che sia abbastanza consistente, successivamente con una corda marca linee e una squadra traccia una linea attraverso la stanza che ti aiuti a mettere dritte le piastrelle e comincia la posa partendo dalla parete.

La prima piastrella va posata nell'angolo più distante della stanza e poi procedi verso la porta. Man mano che il lavoro prosegue avrai bisogno di tagliare le piastrelle che vanno inserite nella linea del pavimento che sale verso le pareti e quindi dovrai prendere la misura e tagliarle. Incolla le piastrelle con la malta e quando avrai finito attendi almeno 24 ore prima di calpestare il pavimento.

Se invece decidi di rivestire il bagno senza togliere le piastrelle preesistenti, non ti resta che incollare le nuove mattonelle direttamente su di esse.

Come piastrellare le pareti del bagno

Per piastrellare le pareti del bagno, partire misurando la larghezza da piastrellare e segnando il punto centrale. Da questo punto scegli se partire con la giunzione tra due mattonelle o con metà, in base allo spazio disponibile. Inoltre, è possibile piastrellare le pareti fino all’altezza del solaio, come era d’uso in passato, oppure fino all’altezza della porta, il che è una tendenza abbastanza diffusa. Negli ultimi anni la soluzione più gettonata è la posa fino a metà parete.

Per saperne di più, leggi il nostro articolo "Piastrelle bagno: fino a che altezza andrebbero posate".

Come piastrellare un bagno moderno

Un bagno moderno va definito tale quando, oltre ad essere bello esteticamente, è anche funzionale. Oggi la stanza da bagno, oltre ad essere elegante, è anche rilassante ed è il luogo della casa dove è piacevole trascorrere del tempo da dedicare a se stessi. Per piastrellare un bagno moderno la soluzione ideale è quella di scegliere materiali naturali, come marmo, legno, vetro e pietra grezza. I rivestimenti per i bagni sono disponibili in vari modelli sia per quanto riguarda i colori sia per quanto riguarda il materiale, ma è fondamentale sceglierli in linea con lo stile della casa per creare armonia completa con il resto degli ambienti.

Come rivestire un bagno

Per rivestire un bagno moderno uno dei colori molto in voga è il grigio, che può essere compensato da una parete con decorazioni a mosaico nei toni color bronzo. Puoi creare un contrasto aggiungendo dei mobili o un pavimento in legno o in gres porcellanato effetto legno. Altre tonalità indicate sono anche il bianco, i toni neutri, ma anche il blu e il verde sono colori perfetti per rivestire un bagno moderno. In ogni caso, quando devi scegliere, tieni sempre presente la dimensione della stanza da bagno e l’illuminazione, sia quella naturale che artificiale.

Scopri anche come scegliere il colore delle pareti del bagno nel nostro articolo.

Alcune idee su come piastrellare un bagno

Molto particolari sono le piastrelle con pattern decorativi, accattivanti e anche molto originali, capaci di creare un effetto molto suggestivo anche in un bagno dalle linee essenziali. Con questo tipo di piastrelle puoi realizzare dei dettagli decorativi che aggiungono stile e personalità alla stanza. Un altro consiglio per il rivestimento di un bagno è il mosaico, una soluzione di sicuro effetto, che può essere utilizzato per rivestire un’intera parete oppure per creare delle fasce da sovrapporre sulle altre piastrelle.

Come fare le fughe piastrelle

Le fughe tra le piastrelle non sono altro che gli spazi che si intervallano tra di esse. È importante prestare molta attenzione al momento della posa per realizzare fughe regolari e perfette, tali da rimandare l'immagine di un pavimento posato a regola d'arte. Per poter eseguire al meglio questa operazione durante la posa è necessario posizionare tra una piastrella e l'altra degli appositi distanziatori a croce, in genere presenti in plastica, progettati per stabilire la distanza corretta fra una piastrella e l’altra e far sì che sia tutta uguale.

Questi spazi devono poi essere stuccati in modo diverso a seconda del tipo di materiale scelto. Per realizzare le fughe le azienda oggigiorno mettono a disposizione del cliente delle colorazioni che possono essere scelte in tinta con le piastrelle o a contrasto, a seconda delle preferenze. La scelta del colore delle fughe richiede molta attenzione, poiché infatti da questo dipenderà l’estetica generale del pavimento e del rivestimento.

Vai all'articolo precedente:Quale detersivo usare per lavare i pavimenti senza rovinarli?
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image