Come pulire il piatto doccia in ceramica: prodotti e consigli

15 Luglio 2022
Come pulire il piatto doccia in ceramica: prodotti e consigli

L'importanza della pulizia quotidiana della propria casa è cosa risaputa, ma non sempre si ha il tempo necessario da dedicare.

Alcuni ambienti più di altri necessitano di una pulizia più attenta, cucina e bagni sono le stanze in cui si spendono più ore e attività, in cui si svolge la routine di ognuno e in cui ci si ferma per un momento di relax.

Perché siano accoglienti e sane è doveroso occuparsi dell'igiene in modo costante.

Il bagno in particolare è la stanza più umida della casa, in cui si usa acqua calda per docce e biancheria. Di conseguenza pulire piatto doccia in ceramica, lucidare piastrelle e vetri, lavare fughe pavimento sono compiti che vengono sempre posticipati al momento delle grandi pulizie di primavera, perché non si ha mai troppa voglia di fare durante la settimana. 

Ci sono però alcuni piccoli accorgimenti che si possono osservare con facilità ogni giorno, senza il timore di avere un piatto doccia ceramica macchiato o arrugginito, delle piastrelle opache o graffiate e il rivestimento della doccia velato dal calcare.

Pulizia piatto doccia ceramica: cosa serve avere perché brilli a lungo 

Pulire il piatto doccia in ceramica è facile e veloce se si utilizzano i prodotti giusti. Soluzioni troppo aggressive potrebbero danneggiare la superficie, graffiandola o rendendola irrimediabilmente opaca.

La brillantezza della ceramica è dovuta non solo alla frequenza con cui viene pulita ma anche dalla durezza dell'acqua che si usa e soprattutto dall'aggressività dei prodotti chimici.

Ci sono dei metodi alternativi, casalinghi e del tutto naturali, che sono utili da adottare per non compromettere la lucidità delle ceramiche e allo stesso tempo garantire l'igiene profonda dell'ambiente.

L'occorrente che serve lo avrete sicuramente già in casa:

  • bicarbonato;
  • aceto bianco;
  • limone;
  • detersivo per i piatti da cucina;
  • spruzzatore spray;
  • spazzolino da denti vecchio;
  • tergivetro.

Come pulire la ceramica del piatto doccia: l'efficacia di prodotti fai da te a basso costo

Per avere delle ceramiche pulite e igienizzate è sufficiente avere pronta all'uso una soluzione spray da applicare sull'intera superficie della doccia alla fine di ogni utilizzo.

Con gli elementi indicati in precedenza si ottengono più prodotti fatti in casa, efficaci ed economici, per la pulizia delle ceramiche, delle piastrelle e dei vetri del bagno.

Il primo prodotto è composto da aceto bianco e detersivo per i piatti diluiti in acqua:

  • riempire lo spruzzatore con metà acqua e metà aceto bianco;
  • aggiungere un cucchiaino di detersivo per i piatti;
  • miscelare bene.

Il secondo prodotto è composto da una soluzione di sale e bicarbonato. L'azione disinfettante del bicarbonato potrebbe risultare leggermente corrosiva se applicata con troppa frequenza, aggredendo la ceramica della sua naturale lucentezza. È consigliato servirsi di questo composto solo una o due volte al mese:

  • sciogliere in 1 litro d'acqua 3 cucchiaini di sale e 3 cucchiaini di bicarbonato;
  • aggiungere qualche goccia di detersivo per i piatti;
  • miscelare bene.

L'acido citrico del limone favorisce l'efficacia della pulizia contro macchie di ruggine, di calcare o di muffa, soprattutto negli angoli della superficie più ostici da trattare. 

Una volta applicato il prodotto sarà sufficiente lasciar agire qualche minuto (il tempo di asciugarsi nell'accappatoio) e risciacquare bene con acqua tiepida. Nel caso del box doccia in vetro, usate la spatola tergicristallo (o un semplice panno di microfibra) per asciugare bene.

Il bicarbonato può essere usato anche per la pulizia profonda delle fughe delle piastrelle, non solo del pavimento, ma anche quelle della doccia se rivestita a muro. Grazie al riciclo di un vecchio spazzolino da denti, si può strofinare una pasta di bicarbonato, ottenuta con poche gocce d'acqua o di limone, su fughe e macchie più difficili da rimuovere.

Vai all'articolo precedente:Posizionare la vasca da bagno sotto la finestra: pro e contro
Vai all'articolo successivo:Come arredare un bagno piccolo con doccia: idee e soluzioni
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su