Come realizzare un bagno nel sottotetto: mobili e sanitari da scegliere

8 Giugno 2021
Come realizzare un bagno nel sottotetto: mobili e sanitari da scegliere

Arredare una mansarda può sembrare a volte uno svantaggio, perché si è vincolati dagli elementi architettonici presenti e non modificabili. Perché non vederla invece come il vero plus della vostra casa? Arredare una mansarda, ed in particolare arredare un bagno nel sottotetto, potrebbe essere il perfetto connubio tra creatività e nuove soluzioni di arredo moderne e salva spazio per le stanze di più piccole dimensioni.

Come creare un bagno nel sottotetto

Per realizzare il progetto di un bagno nel sottotetto si deve tener conto innanzitutto delle dimensioni della stanza, se queste permettono di rispettare la distanza minima tra sanitari e pareti e se concedono il posizionamento di una vasca o piuttosto di una doccia, purché venga mantenuta la vivibilità della stanza.

Di fondamentale importanza è sapere dove verrà posizionata la finestra, se nella parete verticale o se a tetto, e non da meno la forma dello spazio, se si tratta cioè di una stanza di forma rettangolare o quadrata: l’arredamento si dovrà adattare di conseguenza.

Se la stanza è di dimensioni rettangolari, la soluzione ottimale sarebbe considerare di mettere tutti e tre i sanitari, da intendersi lavandino, wc e bidet nella parete verticale, lasciando libera la parete ad altezza ridotta. La doccia potrebbe essere posizionata al fondo della stanza in una sorta di nicchia. Da qui ci sono da fare alcune considerazioni.

Se la finestra è a parete al fondo della stanza rettangolare, risulterà all’interno della doccia: non è un problema! Basta scegliere dei serramenti in pvc evitando il legno, che tende ad assorbire acqua e umidità. Il box doccia in vetro farà filtrare la luce naturale nella stanza senza smorzarla, ed in caso di tapparella, meglio preferire quelle automatizzate, evitando di avere il filo esposto all’acqua. Per garantire la privacy durante la doccia, si può applicare un vetro opaco alla finestra oppure dei più economici adesivi opachi da far aderire fino a metà altezza vetro.

Se la finestra è invece nel lato spiovente, tutto di guadagnato! In questo caso, possiamo considerare la doccia al fondo della stanza rettangolare illuminata da led in profili a scomparsa, nel caso fosse necessario arricchire la luminosità generale, oppure se la lunghezza del lato lo permette, si potrebbe considerare il posizionamento della vasca da bagno nello stesso lato, lasciando la parete ad altezza ridotta libera per un mobile da bagno basso o un termoarredo orizzontale, che segua l’armonia della stanza.

Se la stanza è invece quadrata e le dimensioni ce lo permettono, possiamo considerare di posizionare la vasca nella parete ad altezza ridotta. In questo modo, indipendentemente da dove si troverà la finestra, abbiamo due pareti a disposizione per sistemare i sanitari ed eventualmente anche la lavatrice.

In caso di una stanza ampia, si può valutare un antibagno, separato da una parete in cartongesso. Nell’antibagno possiamo includere il lavabo, eventuale lavatrice e asciugatrice, così da lasciare la privacy necessaria a chi nella stanza ha operazioni più lunghe da sbrigare di quelle del semplice lavarsi le mani o ritirare la biancheria pulita.

Idee per bagno nel sottotetto, alcuni suggerimenti:

Per non rischiare l’effetto corridoio in un piccolo bagno nel sottotetto di dimensioni rettangolari, è da valutare un termoarredo a bandiera, fissato trasversalmente alla parete, non di frequente scelta ma molto utile. In questo modo si suddivide il lavabo dai sanitari, e allo stesso tempo si crea un leggero movimento alla stanza senza perderne in spazio. Preferite inoltre piastrelle lunghe a correre, sia a terra che alle pareti.

Rivestite le pareti fino a metà altezza e scegliete colori chiari e luminosi favorisce luce alla stanza, che può essere arricchita ed integrata con applique e led nei punti di maggiore necessità (specchio e doccia). Colori bruni o accesi lasciateli al pavimento o al rivestimento della doccia.

Potete considerare anche i sanitari di colore diverso dal bianco e, se possibile, scegliete quelli sospesi invece di quelli a terra: le tubature corrono nelle pareti e non nel pavimento, per questo sono più silenziosi e alla vista conferiscono un senso di maggior leggerezza e luminosità alla stanza. 

Vai all'articolo precedente:Arredare un bagno quadrato: disposizione sanitari e mobili
Vai all'articolo successivo:Come arredare il bagno in stile antico
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
Torna su
Cookie Image