Come riparare un rubinetto che perde in poche mosse

Come riparare un rubinetto che perde in poche mosse

Quante volte vi è capitato di interrompere bruscamente le attività domestiche per via di un rubinetto che perde? In questi casi intervenire immediatamente è d’obbligo, sia per non sprecare l’acqua che per evitare danni in casa che potrebbero essere irreparabili se la situazione si protrae per molto tempo. Ecco dunque come riparare un rubinetto che perde seguendo alcune semplici istruzioni.

Come aggiustare rubinetto che gocciola

Improvvisarsi idraulico non è certo un gioco da ragazzi. Tuttavia, con un po' di abilità è possibile riparare un rubinetto che perde anche senza l'intervento di uno specialista. Per intervenire bisogna ovviamente sapere dove mettere le mani e procurarsi gli attrezzi giusti, grazie ai quali è possibile aggiustare il rubinetto. Intervenire con il fai da te e aggiustare un rubinetto che perde vuol dire anche fare una cosa molto soddisfacente e magari risparmiare un po' di soldi. E allora, cosa fare se il rubinetto perde? Ecco passo dopo passo come riparare un rubinetto in pochissimo tempo.

Come si ripara un rubinetto che perde

Prima di procedere allo smontaggio per la riparazione del rubinetto che gocciola è necessario quindi procurarsi gli attrezzi che servono per portare a termine l’operazione. Innanzi tutto occorre munirsi di un cacciavite e una serie di chiave fisse o combinate della dimensione del rubinetto da riparare, più l'immancabile pinza regolabile comunemente detta pappagallo.

Oltre a questi attrezzi, vi serviranno anche dei pezzi di ricambio come guarnizioni nuove e materiale di tenuta come il nastro teflon o la canapa. Sia le guarnizioni che la canapa ed il nastro teflon  sono facilmente reperibili nei negozi che vendono articoli di ferramenta o negozi che trattano prodotti di idraulica e termoidraulica. Un altro materiale adattissimo che sostituisce canapa e nastro teflon é il filo sigillaraccordi tipo Loctite.

Rubinetto che perde come ripararlo

A questo punto è possibile iniziare l’operazione per la riparazione del rubinetto che perde. Per prima cosa dovete procedere allo smontaggio del rubinetto rotto; nel caso l'operazione dovesse essere resa difficile dalle incrostazioni di calcare sarà utile intervenire con un prodotto sbloccante come il WD40.

Nel caso si debba agire con le chiavi o la pinza regolabile direttamente sulle superfici esterne del rubinetto consiglio di anteporre tra l'utensile e il rubinetto un panno in maniera tale da non rovinare la finitura esterna, qualunque essa sia: cromata, dorata o verniciata.

Rubinetto che perde cosa fare in presenza di miscelatore

E se invece il rubinetto che gocciola ha anche il miscelatore cosa fare? In questo caso è probabile ci sia bisogno di cambiare la cartuccia miscelatore, che si trova all'interno del corpo del rubinetto. Allora vediamo come procedere nel caso vi sia da riparare un miscelatore.

Rubinetto che gocciola: cosa fare?

Prima di tutto chiudete l'acqua e rimuovete il tappino rosso-blu oppure cromato che si trova sotto la maniglia del miscelatore, sotto trovate una vite piccola detta grano che potete svitare in senso antiorario utilizzando una chiave a brugola della dimensione adatta. A questo punto tolto il grano dalla sede sfilate verso l'alto la maniglia e togliendola accedete ad un dado-ghiera che blocca la cartuccia nella propria sede.

Anche questo dado-ghiera va svitato in senso antiorario utilizzando o la pinza regolabile o meglio ancora la chiave fissa della giusta misura. Fatto questo potete sollevare e togliere la cartuccia. Alcune volte è possibile ripristinare la tenuta della cartuccia di un miscelatore lasciandola immersa per alcune ore in un prodotto sciogli calcare tipo Viakal od anche in mancanza di questo nel comune aceto da tavola.

Nel caso la cartuccia anziché sporca fosse danneggiata, l'unico intervento possibile è la sostituzione, che ci ridarà un miscelatore come appena uscito di fabbrica.

Come cambiare le guarnizioni di un rubinetto che perde

Nel caso il rubinetto che perde non fosse un miscelatore monocomando ma un tradizionale gruppo calda-fredda con maniglie separate, si può risolvere il problema della perdita con un intervento mirato alla manutenzione, riparazione o sostituzione del vitone interno.

Come riparare un rubinetto da cucina che perde

Prima di iniziare le operazioni per riparare il rubinetto tradizionale con comandi separati calda-fredda dovete accertarvi di aver chiuso il rubinetto generale dell'acqua. Per prima cosa posizionare il rubinetto da manutenere nella posizione tutto aperto, togliere dalla maniglia la borchietta superiore che di solito è ad incastro per accedere alla vite sottostante che fissa la maniglia, tolta la maniglia svitare la rosetta sottomaniglia.

A questo punto abbiamo pieno accesso al vitone di tenuta che andrà svitato in senso antiorario utilizzando una chiave fissa della giusta dimensione od in alternativa la pinza regolabile. Estratto il vitone si accede alla guarnizione fissata con una vite alla base dello stesso e si può procedere alla sostituzione. Prima di rimontare il vitone è consigliabile lubrificare con del grasso apposito le varie guarnizioni ed o-ring di tenuta che lo compongono. Adesso basta ripercorrere a ritroso le operazioni appena effettuate per rimontare il tutto.

Nel caso di vitoni con tenuta a dischi ceramici effettuare la stessa manutenzione citata per la manutenzione delle cartucce per miscelatori monocomando. 

Vai all'articolo precedente:Sostituire la cartuccia del miscelatore: come fare
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image