Come scegliere un rubinetto da cucina: stili, forme e tipologie

Come scegliere un rubinetto da cucina: stili, forme e tipologie

La fonte d'acqua più utilizzata in casa statisticamente è quella della cucina. Se in bagno se ne utilizza di più, in cucina si usa molto più frequentemente. A parte quando si utilizza per cucinare e per pulire la zona dei fornelli, è anche il punto da cui si prende più frequentemente l'acqua per le piante e per la pulizia in genere del resto della casa, oltre che per berla. Dal momento che è un elemento che viene utilizzato così spesso, è normale domandarsi come scegliere un rubinetto da cucina che sia funzionale ma anche esteticamente gradevole.

Miscelatore lavello cucina quale scegliere?

Rubinetto da parete o da appoggio

La prima cosa da prendere in considerazione quando dobbiamo decidere quale rubinetto per la cucina installare è lo spazio a disposizione e dove andremo ad installarlo. Ci sono due possibilità di installazione, a parete oppure appoggiato sul lavello.

  • Rubinetto da appoggio: si tratta del modello più comune, che si installa direttamente sul lavello, oppure sul piano cucina o sul banco ad isola. A seconda della tipologia della canna, può avere diverse funzionalità come doccette estraibili o direzionabili.
  • Miscelatore cucina a parete: in questo caso il rubinetto si installa sul muro alle spalle del lavello, e consente di risparmiare molto spazio.

Miscelatori cucina da appoggio: tipi di canna

Ora che abbiamo visto dove va installato il miscelatore cucina quale scegliere? I miscelatori da appoggio ci offrono molte più opzioni normalmente riguardo al tipo di canna.

  • Canna alta: lo snodo alto permette di riempire agevolmente grandi contenitori, come pentoloni o bottiglie, ma anche innaffiatori e secchi per lavare il pavimento. Inoltre è particolarmente indicato per i lavelli grandi o doppi.
  • Canna bassa: lo snodo basso è più indicato nel caso ci sia un pensile sopra il lavello e lo spazio sia ridotto.
  • Canna abbattibile: alcuni rubinetti posseggono una canna alta ma reclinabile, utile nel caso in cui il lavello sia posto sotto una finestra o un'anta. Abbassando facilmente la canna del miscelatore si elimina qualsiasi ostacolo all'apertura.
  • Con doccetta estraibile: sia che abbiano la canna bassa o che abbiano la canna alta, i miscelatori da appoggio possono essere dotati di una doccetta estraibile, che facilita il lavaggio ed il riempimento di pentole e contenitori, oltre che direzionare meglio l'acqua. Spesso queste doccette hanno anche la possibilità di cambiare la modalità di erogazione, passando facilmente da un getto concentrato ad uno più diffuso.
  • Con molla: i migliori miscelatori da cucina professionale sono dotati di canna alta con una doccetta a molla, particolarmente utile quando si devono lavare grandi quantità di alimenti. È una scelta estremamente audace, dal design contemporaneo e professionale che non si adatta a tutti i tipi di cucina, per quanto dal punto di vista funzionale sia molto valida.

Rubinetti cucina da parete: tipi di canna

Nel caso di miscelatori con installazione a parete, possiamo scegliere normalmente tra canna inferiore e canna superiore.

  • Canna superiore: nel caso non ci siano problemi di spazio riguardo a mobili pensili o finestre sopra il lavello, un rubinetto a canna superiore consente di riempire comodamente pentole e recipienti profondi. Generalmente possiede i doppi comandi per l'acqua, e l'altezza varia a seconda dei modelli, per cui bisogna sempre considerare lo spazio a disposizione prima di fare una scelta.
  • Canna inferiore: in caso di presenza di un pensile o di una finestra, si può optare per un miscelatore a canna inferiore, che offre anche il vantaggio di ridurre in maniera considerevole gli schizzi d'acqua.

Come scegliere il miscelatore cucina per ridurre i consumi

Sia per una questione ambientale che per risparmiare in bolletta, i migliori rubinetti da cucina integrano nella canna un rompigetto che miscela aria e acqua in maniera da ridurre il consumo fino al 45%.

Vai all'articolo precedente:Altezza soffione doccia: qual è quella ideale
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta

AVVISO:  

Le spedizioni sono sospese per i Comuni e le Province di Asti, Bergamo, Bologna, Brescia, Cuneo, Genova, Milano 4, Roma 1, Torino e Varese.
In tutte le altre zone d'Italia, isole comprese, le consegne subiranno forti ritardi a causa dell'emergenza Covid-19 e nel rispetto del nuovo Dpcm 22 marzo 2020.

LoginAccount
Torna su
Cookie Image