Come eseguire correttamente il montaggio piatto doccia filo pavimento

22 Giugno 2021
Come eseguire correttamente il montaggio piatto doccia filo pavimento

Decidere di posare il piatto doccia a filo pavimento comporta molteplici vantaggi. Essendo allo stesso livello del pavimento circostante, vengono eliminati subito rialzi, scalini e sporgenze, favorendo così, oltre che una maggior sicurezza di accessibilità (soprattutto per anziani e disabili), anche una maggior facilità e praticità nella pulizia: non ci sono infatti angoli o fessure in cui la sporcizia può annidarsi, traducendosi nel tempo in fastidiose muffe o macchie di umidità.

Sia nel caso si tratti di una ristrutturazione che di un nuovo bagno, il piatto doccia a filo pavimento ha vantaggi anche in termini di estetica, design e di personalizzazione. Esistono molti tipi di piatto doccia, che si diversificano sia in dimensioni che in materiali e colori.

I materiali sono vari: dalla più classica ceramica, al marmo o altre pietre naturali (più costose), dal microcemento o resine al legno in doghe, dal grès all’acciaio smaltato. Le case produttrici più grandi poi, ne propongono di varie sfumature di colore, oltre ai classici bianco, beige e grigio, si trovano sul mercato anche toni di verde, azzurro, blu e marrone scuro.

Le dimensioni standard sono di 80 x 80 per i piatti di forma quadrata, oppure di 70 x 90 per quelli rettangolari, ma si può arrivare anche oltre i 2 metri di lunghezza. In caso di bisogno, questi piatti doccia vengono tagliati anche su misura.

Per ridurre ancora di più la differenza tra piatto doccia e pavimento circostante si può decidere di posare delle piastrelle anche nell’interno, rendendo così il piatto doccia piastrellato. Questa soluzione è consigliabile per chi preferisce una doccia walk-in, cioè con il box doccia fissato per metà del lato e aperto, senza la porticina di entrata. Avendo un piatto doccia piastrellato dello stesso colore del pavimento, si amplificherà l’impatto scenografico della stanza, dando un senso maggiore di spazio e luce.

Installare piatto doccia filo pavimento

Per favorire l’installazione piatto doccia filo pavimento si sceglie comunemente un piatto doccia prefinito con spessore ridotto, che va dai 2 centimetri e mezzo ai 4 centimetri di altezza. Il piatto doccia andrà incassato nel massetto di sottofondo, perciò è da considerare lo spessore del piatto doccia che si sceglie e quello della piletta di scarico, che andranno al di sotto. 

Le dimensioni di piatto doccia e piletta possono variare, ma quello che si deve considerare è lo stato di fatto dell’abitazione, cioè la sua età. Nel caso di una ristrutturazione di uno stabile degli anni 60-70, potrebbe non essere possibile la scelta del piatto doccia filo pavimento, come anche per ristrutturazioni di bagni ai piani superiori, dove lo spessore di sottofondo può essere ridotto.

Come montare piatto doccia filo pavimento: i passaggi

Nel caso di una ristrutturazione, il primo passo è quello della rimozione del vecchio box doccia, la misurazione del nuovo piatto doccia da posare, il taglio delle piastrelle e la creazione dello spazio della dimensione desiderata.

Posa piatto doccia filo pavimento: si parte da qui

  • Fissaggio dei piedi regolabili per il supporto del piatto nella corretta posizione (sotto il piatto doccia).
  • Misurazione dello scarico, posizionamento dello stesso sulla vasca, creata per la posa, e allacciamento della piletta o sifone.
  • Controllo di livelli e piani prima di procedere al riempimento della vasca con la malta cementizia, da stendere uniformemente su tutto lo spazio.
  • Impermeabilizzazione piatto doccia filo pavimento: si può considerare l’applicazione di un sotto-piatto doccia (nel caso si consiglia di applicare nel retro del sotto-piatto un collante per favorire una migliore adesione con la malta).
  • Allacciare la guarnizione del sifone prima di procedere alla posa del piatto doccia filo pavimento.
  • Estrarre il sifone prima di procedere al controllo del deflusso dell’acqua.
  • Posare il piatto doccia o le piastrelle nel caso di piatto doccia piastrellato.
  • Sigillare piatto doccia filo pavimento con stucco elastico.

Come evitare ristagni ed esondazioni

L’idea che la scelta di un piatto doccia filo pavimento comporti il rischio di ristagni o, ancora peggio, di esondazioni è molto comune. Se la posa è fatta con attenzione da professionisti del settore, non è un pericolo. 

Il piatto doccia a filo pavimento ha un’inclinazione dell’1% a favore dello scarico e basta avere un po' di accortezza sulla scelta della piletta per ridurre il rischio di otturazioni, che sia cioè in grado di supportare una buona portata d’acqua (di almeno 40 litri al minuto). In questo modo anche la scelta di un soffione doccia più ampio non sarà un problema.

Vai all'articolo precedente:Come smontare e sostituire il braccio doccia
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
Torna su
Cookie Image