Rivestimenti e pavimenti per il bagno: Guida alla scelta di materiali e colori

20 Gennaio 2017
Rivestimenti e pavimenti per il bagno: Guida alla scelta di materiali e colori

Arredare con stile e funzionalità la zona bagno non è un'impresa sempre facile. Questo accade soprattutto se non si considerano diversi fattori, quali la resistenza dei materiali, la funzionalità e l'estetica. Per una perfetta resa anche in questo ambiente di casa, il primo passo da compiere è la scelta dei rivestimenti alle pareti e i pavimenti. Ecco alcune informazioni utili per scegliere i rivestimenti e pavimenti per il bagno più adatti.

Quanto sono importanti rivestimenti e pavimenti per il bagno?

L'importanza che assumono i rivestimenti e i pavimenti del bagno è di gran lunga superiore alle nostre aspettative. Non si tratta di valorizzare l’ambiente solo sul lato estetico! La scelta consapevole e attenta dei materiali utilizzati eviterà schizzi, la formazione di macchie permanenti, ma soprattutto l’umidità. L’eccesso di umidità nei bagni infatti è il principale fattore che porta alla formazione di muffa: difficile da eliminare e soprattutto poco salutare.

I materiali più usati per rivestimenti e pavimenti

La ceramica

Per parlare dei materiali più utilizzati, è doveroso partire dalla classica ceramica. È rivestita da uno smalto speciale ed impermeabile per eliminare le macchie con estrema facilità. Essendo piuttosto resistente agli sbalzi di temperatura, un rivestimento in ceramica impedisce la comparsa di macchie di muffa sulle pareti ed è molto resistente nel tempo.

Il Gres porcellanato

È probabilmente il materiale più usato negli ultimi anni. È composto da argille ceramiche macinate finemente e pressate. Il gres porcellanato si distingue per impermeabilità, elevata resistenza e per la possibilità di essere lavorato in una vastissima gamma di finiture e colorazioni. La più ricercata è senz’altro la lavorazione effetto legno, che permette di ottenere un pavimento effetto parquet anche in bagno.

La resina

Le soluzioni più innovative per l'interior design hanno come protagonista la resina. Si tratta di un materiale di facile lavorazione capace di garantire alcune caratteristiche particolari, quali resistenza, durata e impermeabilità. Adatta per i pavimenti del bagno o per i piatti doccia, grazie alle sue proprietà antiscivolo, la resina offre all'ambiente bagno stile ed eleganza in modo unico e inimitabile.

Mosaico in vetro

Un altro tipo di rivestimento molto utilizzato e amato è il vetro. Tanti piccoli mosaici colorati impreziosiscono le pareti rendendole luminose e confortevoli. Il mosaico è una soluzione utilizzata con molto successo anche per il rivestimento interno del box doccia.

Il marmo

Dal fascino intramontabile, il pregiatissimo marmo definisce questo ambiente con grazia ed eleganza. Il travertino è quello più utilizzato per il bagno, in quanto proviene da depositi di calcare delle acque termali e quindi a contatto con l’acqua.

Finiture e colori

Le nuance più attuali per un bagno dal design moderno sono quelle neutre, come ad esempio il total white, il beige, il tortora, per non parlare del grigio (usato in diverse tonalità: dalle più chiare a quelle più scure). Se volete dare un tocco di colore ad un bagno altrimenti troppo neutro, potete optare per piastrelle e mattonelle dai colori brillanti e vivaci come blu, il carta da zucchero, il lilla e il verde acqua.

Vai all'articolo successivo:Gres Porcellanato in bagno: 4 buoni motivi per usarlo
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su