Smaltimento sanitari bagno: tutto quello che devi sapere

Smaltimento sanitari bagno: tutto quello che devi sapere

Nella ristrutturazione di un bagno, oltre alla progettazione degli spazi, è previsto in genere anche il cambio dei sanitari, magari perché vecchi e fuori moda, oppure perché rovinati. Cosa fare con i vecchi sanitari? Anzi, per essere più precisi, come smaltire i vecchi sanitari? Il problema deve essere affrontato ancora prima di iniziare i lavori veri e propri, quando si procede allo smontaggio di piastrelle e complementi. Ecco tutto quello che devi sapere sullo smaltimento dei sanitari in ceramica, ma anche come smaltire una vasca da bagno e cosa fare per lo smaltimento bidet e per lo smaltimento wc.

Come smaltire i sanitari

La raccolta differenziata è diventata ormai una cosa del tutto comune e tutti siamo ormai abituati a farla quotidianamente. Il problema però sorge quando abbiamo a che fare con pezzi ingombranti come i sanitari. Questi ultimi infatti non possono essere inclusi nella comune differenziata, ma devono essere smaltiti in modo corretto per non inquinare ulteriormente l’ambiente e non incorrere in pesanti sanzioni.

Quindi, dove buttare i sanitari quando si decide di sostituirli? In ogni comune esistono dei centri di raccolta che si occupano dello smaltimento di pezzi ingombranti e quindi accolgono anche lavandini, bidet, wc, vasche da bagno e quant’altro, liberando il cittadino da ogni ingombro e da ogni difficoltà.

Dove smaltire sanitari bagno

I centri raccolta sono istituiti appositamente per accogliere anche rifiuti ingombranti e che non possono entrare a far parte della raccolta differenziata quotidiana. Per trovare il punto di raccolta più vicino alla propria residenza si può controllare su internet.

Nel caso di sanitari tipo wc e bidet, possiamo portarli personalmente sul posto. Nel caso, invece, dello smaltimento della vasca da bagno, decisamente ingombrante, possiamo chiedere agli operatori di effettuare il ritiro a domicilio.

È sempre consigliabile accertarsi che il centro di raccolta effettui il ritiro di questo tipo di rifiuto. In caso contrario dovrai informarti per capire quale dei centri presenti nella tua città o nelle vicinanze si occupa dello smaltimento sanitari bagno.

Dove buttare box doccia

Anche nel caso dello smaltimento del box doccia è necessario rivolgersi ai centri di raccolta. Come per altri rifiuti ingombranti, è necessario prenotare per il ritiro a domicilio del box doccia, che è abbastanza ingombrante e difficilmente si può portare a destinazione con la propria auto.

Per questo motivo è preferibile chiamare e prendere un appuntamento con l’operatore disponibile a ritirare il vecchio box doccia ed assicurarsi così di avere contribuito al corretto smaltimento di esso.

Come vedi, smaltire sanitari non è complicato, basta attenersi alle regole per liberarsene senza danneggiare l’ambiente. Evita dunque di abbandonare i sanitari in luoghi non consoni, ma affidati ai centri di raccolta che provvedono a ritirarli previo appuntamento.

Oppure, se hai un mezzo adatto per poterli contenere, provvedi di persona a portarli nelle isole ecologiche appositamente studiate per facilitare lo smaltimento di questo genere di rifiuto. Aver cura dell’ambiente vuol dire anche proteggere la salute della collettività e per farlo basta davvero poco.

Vai all'articolo precedente:Come nascondere i sanitari in bagno con idee originali
Vai all'articolo successivo:Come arredare un bagno moderno: idee e consigli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image